Leone Cristina

Brillantemente diplomata al Conservatorio di Napoli sotto la guida di Luigi Averna, successivamente ha studiato con Ennio Pastorino, Clara Fumagalli, Lazar Berman, Jorge Demus.Ha frequentato corsi di musica da camera con Trevor Wye al Conservatorio di Udine ed ha seguito il corso di duo alla Scuola di Alto Perfezionamento di Saluzzo con Giuseppe Nova. Ha collaborato in qualità di accompagnatore pianistico per le classi di flauto, archi durante i corsi di perfezionamento a Bergolo tenuti dai Maestri Claudio Montafia,Sergio Lamberto, Dario Destefano. Ha tenuto corsi musicali estivi di pianoforte a Bergolo e Pontechianale. Ha collaborato come pianista accompagnatore e docente di pianoforte principale con i corsi di Formazione Musicale del Comune di Torino. Premiata in vari concorsi nazionali ed internazionali, svolge da tempo attività concertistica come solista ed in varie formazioni da camera; ha suonato in Italia, Francia, Germania e Austria. Ha tenuto recital per la Gioventù musicale d’Italia in viaggi intercontinentali. É stata ospite al festival di Ravello in duo con Fabrizio Pavone (Duo Arthmos), con il quale ha ricevuto il premio “Gina Rosso (Amici di Renato Bruson)”.
leone
Collabora con il Circolo dei Lettori di Torino dal 2006: settimana proustiana, settimana di Musil con Marco Vacchetti, epistolario e biografia di L. Da Ponte con Mario Brusa;” il Bene segreto” di Giovanni Arpino con Gianni Bissaca; “Servabo” di L. Pintor con G. Bissaca; “Che fai tu, luna, in ciel?” Con Mario Brusa. “L’amore ed i suoi dintorni”,” Il Soffio della nostalgia”, “Se una sera d’autunno i viaggiatori” con Angela Brusa.Per il 150 anniversario dell’Unità d’Italia ha portato in scena il “Poema di Garibaldi” con Davide Riondino. Ha suonato a Palazzo Falletti di Barolo per l’iniziativa “Un giorno al tempo dei lumi”. Ha partecipato con Luca Brancaleon al Castello delle Arti di Rivalta: esecuzioni della letteratura pianistica di grandi compositori tra il ‘700 e il ‘900 accompagnate da letture di scritti autografi o letterari sotto la guida di Gianni Bissaca. È stata ospite con G. Bissaca della VII Edizione del Festival Internazione di Letteratura: “I luoghi delle parole”.
Ha partecipato a Torino Spiritualità con Angela Finocchiaro nel reading “Il Diario di Eva” di Mark Twain al teatro Carignano di Torino.
Solista con i reading di Gianni Bissaca alla Biblioteca Archimede di Settimo su autori italiani quali Ernesto Ferrero, Primo Levi, Natalia Ginsburg, Nico Orengo, Luigi Pintor, Erri De Luca,Gianni Rodari.
Con Gianni Bissaca ha altresì suonato in occasione di Caffè Letterari ispirati alle letture di Pier Paolo Pasolini ed al cinema di Federico Fellini.
Ha suonato, al Circolo dei Lettori in occasione del compleanno di Enzo Bianchi, Priore di Bose, presente Padre Federico Lombardi dell’Ufficio Stampa del Vaticano.
Al teatro Alfieri ha suonato in duo con il violinista Fabrizio Pavone ( Duo Arthmos ), da solista e, in duo pianistico, con Luca Brancaleon.
Al teatro Baretti ha partecipato al Mozart nacht und tag VII con “l’assassinio come una delle belle arti ovvero Mozart e Salieri”, ideato da Corrado Rollin.
Sempre in duo con Fabrizio Pavone ha suonato per la rassegna torinese “corde pizzicate”, nonché, recentemente il duo “Arthmos” ha tenuto un concerto al Palco Smeraldo di Milano.
Il duo “Arthmos” è stato altresì ospite delle ” Petites Soirees” al Circolo delle Stampa di Torino, dove Cristina Leone ha inoltre tenuto un recital con testi e voce recitante di Baba Richerme.
Docente di pianoforte nella scuola secondaria di primo grado dal ‘ 89, titolare alla Nievo Matteotti di Torino.
Ha collaborato recentemente al Circolo dei lettori con Mario Cordova.

Print Friendly, PDF & Email